Su di me

Il mio nome di battesimo è Pier Gunter Leone.
Quello che è accaduto a me è quello che sta succedendo anche a te: ho sofferto, ho pianto, sono scappato, ho avuto paura, ho cercato la felicità, ma non l’ho trovata. Allora ho rivolto lo sguardo dentro e ho cercato ancora, con tutte le mie forze, perchè, mi son detto: ci deve essere qualcosa, ci deve essere di più, non può essere tutto qui!
Mi sono cercato nella natura, nelle percezioni, nell’amore umano, nel successo e nell’insuccesso, nelle terapie, nella droga, nei maestri, nei sogni, nelle relazioni, nei genitori, nei corsi….. poi un giorno ho capito, ho compreso che tutte queste cose non potevano darmi la risposta che cercavo. Quella domanda che portavo dentro: chi sono veramente? La mente, le memorie, le speranze, l’abile incantatore mi rispondeva, ma io quel giorno ho scelto di non ascoltare.
Così, mentre passeggiavo nel bosco, quel meraviglioso giorno della mia vita, in un istante tutto è cambiato per sempre.
CHI SONO IO? Questa domanda è riuscita a risalire la sorgente di ogni mia percezione e tutte le altre domande si sono fatte da parte, ogni risposta è scomparsa e in un istante, senza distanza, senza contenuto, senza peso e senza sforzo, ho perso l’identificazione col mio io, e sono venuto alla realtà.
Non avrei mai e poi mai potuto nemmeno immaginarlo, Io sono ciò che è. Questo è il vero amore che cercavo: nessuna separazione.
Dovevo scomparire per conoscere la verità! Quello che chiamiamo “Sè”, è già è QUI. Ogni persona si cerca, ma non c’è pace finchè non si perde l’attaccamento all’io.
Da quel giorno è iniziata la condivisione: attraverso satsang, ritiri, insegnamenti e poi l’Intensivo sulla Consapevolezza di Chi Sei Tu, l’esperienza che offro alle persone che come te si stanno cercando.
Dalla completezza di questa realizzazione sono arrivate nuove consapevolezze, la rivelazione di una scienza completa, sacra, vera, naturale, eterna e patrimonio dell’umanità.
Vieni, non fermarti, ti parlo dal cuore, tutto ciò che cerchi è ESSERE TE STESSO, libero e senza confini.
Harihar