La dignità

La dignità
20 Gennaio 2020 Harihar

La dignità non è solo un sentimento o qualcosa che va richiesto agli altri, ma un RICONOSCIMENTO di se stessi.
Molte persone non sentono di essere degni e da questo nasce la mancanza di dignità. La dignità non è puntare il dito contro di sè, ma guardare a se stessi con rispetto. Un rispetto che ti restituisce, appunto la dignità. Un rispetto che porta con sè un movimento: QUESTO SONO IO! Non questo, purtroppo, sono io; e nemmeno questo, se lo accetti, sono io. QUESTO SONO IO! Senza aggiungere altro. SONO IO con tutto, tutto ciò che porto. Ciò che porto, non è me, ma è con me. Ciò che faccio, non è me, ma scorre in me. QUESO SONO IO! può raggiungere profondità inaspettate, fino ad essere ampiezza senza confini. QUESTO, TUTTO QUESTO, SONO IO. Ciò significa che SEI. Non c’è dubbio sulla tua dignità, perché l’hai assunta nel momento stesso che ti sei auto-riconosciuto, preso, visto senza giudizio. Non si tratta di un riconoscimento egoico, del tipo: questo sono io, che ti piaccia o meno. Oppure, questo sono io, quindi levati di mezzo. Si tratta invece di un riconoscimento profondo, che sorge dal Sè e termina nel Sè, con tutto ciò che abita la sua essenza. QUESTO SONO IO! Essere degno significa: essere nella concessione di essere. Chi può darti questa concessione? Solo tu! Ricordalo, smetti di supplicarla all’esterno e dattela, perché l’unico Dio che conosco, sei tu stesso. Alle volte cerchiamo questo riconoscimento fuori, dai genitori, dagli amici, dai maestri, ma finché non sei tu a RICONOSCERTI, nessuno lo potrà fare per te. Il riconoscimento esterno fungerà solamente da spinta, una piccola spinta in questo momento, ma fino a quando durerà? C’è stato un momento in cui ho capito che io e solo io potevo riconoscere me stesso, il mio valore e la mia dignità. Se questo accade in modo pulito, sincero e non esaltando una qualche forma di pensiero o identità, allora succede qualcosa di stupendo: riconoscendo te stesso, riconosci anche gli altri. Li vedi nella loro dignità e nel loro valore. Prova solo ad immaginare cosa succede se riconosci il Sè, se ti Risvegli alla tua natura ultima, la più reale consapevolezza di te stesso; come puoi vedere gli altri, se non la stessa eterna, reale e presente consapevolezza?!


Harihar

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*