Un articolo speciale

Un articolo speciale
22 Gennaio 2020 Harihar

L’intensivo sulla Consapevolezza di chi sei Tu, è un mix esplosivo di Autoindagine e liberazione delle cariche emozionali e mentali. Questa è una delle cose che lo caratterizza e lo rende speciale. Quante persone potrebbero stare tre giorni in meditazione senza fare altro? Ti assicuro, per esperienza, che pochi sarebbero in grado di sopportarlo. Infatti questo Intensivo non è così . Non potrei parlarti di un profondo cambiamento nella tua vita, offrendoti tre giorni di sola meditazione. La nostra struttura è fatta da corpo, emozioni e mente. In ognuna di queste aree ci sono blocchi e resistenze e per ottenere un vero Risveglio a te stesso, sai benissimo di avere bisogno di sciogliere questi nodi. Molti di voi ricorderanno i primi Intensivi che tenevo circa quindici anni fa, si chiamavano Intensivi di Illuminazione. Non c’era alcun lavoro su corpo e tanto meno sulle emozioni e sull’energia vitale che abita in noi. “L’intensivo sulla consapevolezza di chi sei tu” è apprezzato proprio perché è il risultato di un lungo studio e una vasta esperienza che ho avuto il privilegio di fare. Oggi l’Intensivo produce, non solo la realizzazione del Sé, mi riferisco al tuo vero IO, che RIMANE comunque l’aspetto di maggiore valore, ma anche una profonda pulizia di programmi mentali, blocchi emozionali e fisici. Fra tutti i passaggi, quello che mi ha assorbito e fatto avere più emozioni, e soprattutto risultati, per le persone che ho avuto la possibilità di incontrare e aiutare in questi ultimi anni, è stata proprio L’INTEGRAZIONE della consapevolezza del Vero IO. Ci sono infatti due passaggi fondamentali nel Ritiro: il primo è il Risveglio della consapevolezza del Sé, che è il momento in cui ogni separazione si annulla e il tuo vero IO riconosce la propria unicità, vastità e immortalità. Il secondo è la presa di coscienza di Chi Sei veramente, ossia L’INTEGRAZIONE DELLA VERITÀ. Ora ci arrivo, seguimi e ti spiegherò questo passaggio, ma prima torniamo al primo: il risveglio del Sé. Questa esperienza può accadere anche in altre circostanze, non solo in un Intensivo. Per esempio potresti aver avuto questi momenti anche da giovane, o semplicemente mentre stavi guardando le montagne o mentre praticavi yoga o meditazione, una banale sera in palestra o nella tua camera da letto. Ti sei mai chiesto perché di quei momenti, così belli e perfetti, è rimasto solo un ricordo? Perché, nonostante la completezza di quegli attimi, non sai ancora chi sei? È qui che arriva il secondo passaggio, che caratterizza il mio lavoro: L’INTEGRAZIONE DELLA VERITÀ . Cosa significa integrazione? Si tratta di REALIZZARE CHI SEI. In altri termini, se non realizzi chi sei quando non c’è più separazione e quindi quando non sei più l’io pensante, non otterrai alcuna risposta alla domanda CHI SONO IO? Per intenderci, l’esperienza del Sé, non è sufficiente a farti REALIZZARE CHI SEI. Praticando autoindagine, sciogliendo nodi e blocchi fisici, emozionali e mentali, arriva il RISVEGLIO, il tuo io pensante si spegne totalmente per qualche secondo e il Sé, il tuo vero IO si manifesta, si illumina di luce propria, è un momento di incredibile bellezza, perfezione e completezza. Ne rimani estasiato, se posso osare, quasi sconvolto, nel senso positivo del termine, ma poi ritorni nell’identificazione con il tuo io pensante e da lì non hai una risposta alla domanda CHI SONO IO? È qui che L’intensivo sulla consapevolezza di chi sei TU, supera ogni immaginabile aspettativa. La domanda DIMMI CHI SEI TU? è molto chiara. Sai che in quell’istante eri scomparso come persona, come pensiero, anche ogni condizionamento, tutto era svanito, per lasciare una sola esistenza. Sai che non c’era più separazione, non c’era nessuno da cercare, ma l’io pensante sposta immediatamente questa esperienza nel mondo dei ricordi. Lo fa per sopravvivere. Egli ti fa credere che se riconosci la verità, non sarai più tu e quindi ti farà credere che è stata solo un’esperienza, un’esplosione nella coscienza e che si tratta di una variazione temporale nella tua percezione. L’io pensante proverà a dare qualche risposta, ma non potrà mai accettare la Verità, perché la Verità è che lui non esiste. Sembrerebbe finire tutto qui, nelle sue risposte, che sono: non so chi sono, io non c’ero ma ora ci sono, non so spiegarmelo, non c’è risposta. Ho studiato questo passaggio per venti anni e oggi so per certo che se una persona si ferma davanti a queste risposte avrà il solito effetto doppio: il Risveglio del Sé entrerà a far parte dei ricordi e in seconda battuta, la persona rimarrà quella di sempre, ossia identificata in quell’illusorio io pensante, animato dai condizionamenti.

Per trasformare tutta la tua vita, deve avvenire quella che io chiamo REALIZZAZIONE DELLA VERITÀ. Questo passaggio è sottile, ma ha un effetto straordinario e potente. Il Sè può passare, dall’essere stata una semplice esperienza, al divenire una consapevolezza stabile e incrollabile, eterna e sempre presente.

LA REALIZZAZIONE DELLA VERITÀ, accade proprio nel momento in cui l’io pensante si arrende alla sua natura illusoria, lasciando andare la propria posizione, e lasciando entrare in sé la Verità. Io pensante e vero IO si fondono insieme nella carne. È questo il passaggio di maggiore cambiamento. Solo così, chi ha avuto l’esperienza del proprio vero IO, può liberamente riconoscere la Verità, senza perderla mai, rimanendo consapevole che egli È se stesso, che egli È Dio, che egli non è nessun’altra cosa.

Questo passaggio l’ho visto succedere molte volte, e so bene come accade e come può essere fatto, proprio perché ci ho dedicato venti anni di ricerca. Ad aiutare questo processo sono due cose: la mia personale conoscenza e la Diade, quello straordinario strumento che unisce l’autoindagine alla comunicazione e che permette al partecipante di comunicare, esprimere e portare fuori la Verità, così da poterla fare entrare nella vita composta da RELAZIONI.

Quando la Verità è stata accettata, rimane. Rimane eternamente in te. Sei stabilmente consapevole del tuo vero Io e nulla può farlo crollare. Non hai più risposte mentali su te stesso e quelle che rimangono le riconosci come tali. Sei consapevolezza risvegliata e non c’è più bisogno di ragionarci sopra.

Cosa produce questo nella tua vita? Puoi agire da te, e non dai condizionamenti. Puoi accogliere ciò che prima rifiutavi. Puoi essere presente in modo cosciente, senza filtri, interferenze, domande o risposte. Puoi attingere ad una fonte infinita di energia che sorge dal centro di te stesso. Puoi provare pace e unione perché è ciò che sei. Potrei elencare ancora migliaia di effetti positivi che questa realizzazione produce nei tuoi rapporti, nel tuo lavoro, nelle tue scelte e nelle tue azioni, ma il punto è che ora tutto questo è realmente a tua disposizione. Il mio privilegio è di poterti aiutare e assisterti in questi passaggi, che ho aperto grazie al lavoro fatto con moltissime persone in tutti questi anni. Alcune di queste esperienze le puoi ascoltare nelle interviste fatte e pubblicate attraverso i video sull’Intensivo. Sono testimonianze preziose, perché non arrivano da me, ma da persone che spesso sono arrivate senza aspettativa o con grandi speranze di cambiamento, che sono poi riuscite ad avere.
Concludo col dirti che le cose che hanno più forza e che ci danno più risultati nella crescita personale, sono proprio quelle che ci rendono più liberi e felici. La realizzazione del tuo vero IO è, senza ombra di dubbio, fra queste.

Un abbraccio,
Harihar

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*